21 Novembre, 2019
Banner Top
I denti malposizionati possono indurre mobilità dentale?

denti malposizionati possono causare alcuni problemi all’interno del cavo orale. Essi sono uno dei principali fattori che determina l’accumulo della placca tra un dente e l’altro. Diastemi, affollamento dentale, i denti ruotati rendono poco efficaci le pratiche di igiene orale domiciliare. Così facendo è più semplice provocare l’erosione dei tessuti di supporto del dente.

 

I denti malposizionati possono provocare gonfiori rendono più complicate le azioni di pulizia orale, soprattutto interdentale. In alternativa, uno spazzolamento frenetico e traumatico può provocare recessione gengivale, e di conseguenza l’esposizione delle radici dentali. In questo modo i denti malposizionati possono indurre mobilità dentale.

 

Dunque, Sì! Le malposizioni dentarie sono in grado di ridurre la funzione masticatoria, causata da malocclusione, ma anche alla mobilità dentale spesso causata da un’inadeguata igiene. Nel lungo tempo una cattiva igiene orale si ripercuote sui tessuti di supporto del dente, provocando danni.

 

Le principali cause di mobilità dentaria sono di origine parodontale dovuta alla perdita dei tessuti di supporto, traumatica per la presenza di mal posizioni e precontatti ed endodontica per la presenza di una lesione endodontica apicale molto estesa.

 

Nei casi in cui i malposizionamenti dentali influscono negativamente su aspetti funzionali, è sempre bene ricorrere ad un trattamento ortodontico. L’azione combinata di un trattamento parodontale e dell’intervento ortodontico di correzione, possono ripristinare le corrette funzionalità. In questo modo il paziente potrà godere di una dentatura funzionale, sana e gradevole.

A cura della Commissione Editoriale della
Società Italiana di Parodontologia e Implantologia

gengive - Logo SIdP

Related Article

error: Copyright Gengive.org