13 dicembre, 2018
Banner Top
L’apparecchio è efficace nel curare la parodontite?

Il trattamento ortodontico (cioè l’apparecchio) può costituire una elemento utile durante la terapia parodontale.

Spesso infatti i denti, a causa della perdita del supporto parodontale causato dalla malattia, possono spostarsi: si possono aprire dei diastemi (spazi fra dente e dente) che prima erano assenti o i denti possono inclinarsi verso l’avanti o allungarsi verso il basso. Riposizionarli correttamente non solo ne migliora l’estetica, ma rende sicuramente più semplice anche mantenerli ben puliti. Ecco dunque che l’apparecchio può aiutare a correggere i danni causati dalla parodontite.

Tuttavia è molto importante che questo trattamento ortodontico avvenga al termine della terapia parodontale e cioè quando l’infezione parodontale è stata completamente eliminata  e risolta. Muovere infatti i denti in presenza di una parodontite in fase attiva può sicuramente contribuire ad un’ulteriore peggioramento della malattia e talvolta causare addirittura la perdita di alcuni denti. Un altro elemento fondamentale è che durante tutta la durata della terapia ortodontica i pazienti devono essere sottoposti a visite di controllo periodiche per verificare un corretto livello di igiene orale.

L’ortodonzia non rappresenta quindi un modo per curare la parodontite, ma può aiutare il paziente a riconquistare una migliore estetica e una corretta funzione masticatoria.

Related Article