20 Novembre, 2019
Banner Top
È possibile prevenire diabete e parodontite?

Circa l’80% della popolazione che ha più di 35 anni è affetto da infiammazione gengivale e circa il 7% della popolazione soffre di diabete, anche se in molti casi non viene diagnosticato.

Entrambe le patologie, che si manifestano principalmente in età avanzata, sembrano essere legate da fattori comuni e da un rapporto bidirezionale.

Sono ormai numerosi gli studi che sostengono la relazione tra malattie parodontali e diabete. Da essi è emerso che le persone sane con parodontite hanno una maggiore probabilità di sviluppare il diabete e viceversa.

 

L’organismo di chi soffre di diabete ha una bassa tolleranza alle infiammazioni, provocando resistenza all’azione dell’insulina. In questo modo il controllo della glicemia diventa più difficile. Il diabete, reagendo contro i batteri patogeni presenti nelle infiammazioni delle gengive,provoca danni ai tessuti di supporto parodontali.

I danni provocati alle gengive riducono le capacità di cicatrizzazione e aumentano il rischio di infezioni per l’organismo.

 

Coloro che hanno entrambe le patologie sono più a rischio di sviluppare gravi complicanze mediche, come malattie cardiovascolari, malattie renali croniche e retinopatie, rispetto a chi soffre solo di diabete.

La diagnosi precoce, la prevenzione e la gestione di entrambe le patologie, da parte di medici e dentisti che collaborano insieme, può fare la differenza.

 

La parodontite è diagnosticabile e controllabile

La parodontite è facilmente diagnosticabile e controllabile attraverso una terapia parodontale efficace. Il trattamento prevede una riduzione del livello di zucchero nel sangue. In questo modo i pazienti diabetici possano evitare di assumere ulteriori farmaci rispetto a quelli già assunti.

Per tutti i pazienti con una nuova diagnosi di diabete è importante controllare il cavo orale presso dentisti in grado di fornire informazioni sulle cure parodontali e sul controllo del diabete.

 

E’ molto importante anche in questa categoria di pazienti che l’igiene orale domiciliare sia precisa e rigorosa: è fondamentale spazzolare i denti almeno due volte al giorno per due minuti e pulire gli spazi interdentali, con scovolino o filo interdentale, almeno una volta al giorno. Inoltre, uno stile di vita sano e un’alimentazione bilanciata contribuiranno alla gestione sia del diabete che della parodontite.

A cura della Commissione Editoriale della
Società Italiana di Parodontologia e Implantologia

gengive - Logo SIdP

Related Article

error: Copyright Gengive.org