20 Novembre, 2019
Banner Top
È efficace l’utilizzo del laser nel trattamento della parodontite?

L’efficacia del laser nel trattamento della parodontite è controversa.

 

Il trattamento della malattia parodontale si basa tradizionalmente sulla rimozione meccanica della placca batterica, talvolta associata ad antibiotici o/e antisettici applicati localmente o somministrati per via sistemica. In questo ambito, il dentista utilizza il laser per inattivare i batteri patogeni e per rimuovere il tessuto molle infiammato attorno al dente.

Il prof. Claudio Gatti, Presidente della Società Italiana di Parodontologia e Implantologia (SIdP), invita la popolazione a prestare cautela. I risultati dell’utilizzo del laser solo in alcuni casi porta ha effetti simili alla terapia convenzionale considerata “classica”. Lo svantaggio evidente è il prezzo.

Le procedure alternative che usano il laser per trattare la parodontite sono stati sotto il mirino di molteplici studi negli ultimi anni. Ad oggi, anche se ci sono studi clinici che riportano successi nell’utilizzare il laser nel trattamento della parodontite, non ci sono studi che dimostrino che il laser sia più efficace della terapia meccanica convenzionale. Una revisione della letteratura (Sgolastra et al., Lasers Med Sci 2013) riporta che l’uso della terapia fotodinamica in aggiunta alla terapia meccanica della parodontite offre benefici solo a breve termine. Scientificamente parlando, però, non sono state dimostrate evidenze circa la reale efficacia rispetto alla terapia convenzionale.

 

Proprio per questo motivo si raccomanda cautela nell’utilizzo di questa tecnica. La popolazione deve prestare attenzione nell’affidarsi a cure che prevedono il laser nel trattamento della parodontite. Presentati spesso come rimedi miracolosi, essi risultano essere anche molto costosi. La mancanza di un’effettiva dimostrazione della loro efficacia dovrebbe portare a non fidarsi del tutto di questi rimedi. A tal proposito si invita la popolazione a diffidare dai messaggi commerciali che poco o nulla hanno di scientifico. Inoltre, si consiglia di richiedere sempre al proprio dentista un consulto per valutare le alternative.

A cura della Commissione Editoriale della
Società Italiana di Parodontologia e Implantologia

gengive - Logo SIdP

Related Article

error: Copyright Gengive.org