23 Settembre, 2019
Banner Top
Con che frequenza recarsi dall’odontoiatra per l’igiene orale?

Con quale frequenza è indicato recarsi dall’odontoiatra per effettuare sedute di igiene orale professionale?

 

La necessità dei richiami di igiene orale professionale è diversa e cambia da individuo a individuo. Il periodo di tempo che intercorre tra una visita e un’altra varia in relazione alla gravità del quadro clinico, alla suscettibilità del paziente e alla sua attenzione nel mantenere delle buone regole di igiene orale domiciliare. La frequenza va pertanto personalizzata dietro suggerimento dell’odontoiatra e dell’igienista dentale.

 

Ogni quanto tempo bisogna andare dall’odontoiatra per igiene orale?

 

In passato un richiamo semestrale era consigliato a tutta la popolazione. Studi più recenti, tuttavia, hanno suggerito che un richiamo annuale non porta a maggior perdita dei denti rispetto al richiamo semestrale. Ciò può avvenire in pazienti con scarsa predisposizione a carie e malattia parodontale. In questo gruppo è compreso anche chi segue una buona igiene orale con ottimi risultati. D’altra parte, se si prendono in considerazione i pazienti maggiormente suscettibili e predisposti alla malattia parodontale, il richiamo semestrale è spesso insufficiente a preservare i denti. In questi casi è pertanto consigliato un richiamo più stringente, per esempio quadrimestrale o trimestrale.

A cura della Commissione Editoriale della
Società Italiana di Parodontologia e Implantologia

gengive - Logo SIdP

Related Article