22 Ottobre, 2019
Banner Top

Sondaggio parodontale

Il sondaggio parodontale è una manovra clinica essenziale per eseguire la diagnosi delle malattie gengivali che coinvolgono il parodonto (struttura di sostegno del dente). Si esegue con una sonda parodontale millimetrata interponendo la medesima nello spazio esistente tra dente e gengiva. Viene eseguita dal parodontologo o dall’igienista dentale utilizzando l’apposito strumento manuale millimetrato, che viene delicatamente interposto tra dente e gengiva misurando se vi sia stata o meno una perdita dell’attacco che sostiene il dente; lo strumento viene mosso nel solco parodontale misurando in millimetri quanto quest’ultimo si approfondisca.

In una condizione di salute parodontale la sonda si approfondisce all’interno del solco per circa 1-3 mm e a questo valore si dà la denominazione di profondità di sondaggio (PD); quando questo valore risulta aumentato normalmente è perché il solco si è approfondito divenendo una tasca parodontale (PD>3mm).

La variazione della profondità del sondaggio parodontale permette al dentista di fare diagnosi di gengivite o di parodontite, per poter formulare una più completa diagnosi di parodontite è però necessario acquisire dei dati strumentali radiografici e rilevare ulteriori parametri clinici che il dentista annota in un’apposita cartella parodontale.

In foto: esempio di sondaggio parodontale.

A cura della Commissione Editoriale della
Società Italiana di Parodontologia e Implantologia

gengive - Logo SIdP
error: Copyright Gengive.org