Glossario

Attacco clinico

L’attacco clinico è una misura dello stato della malattia parodontale che, in millimetri, determina la quantità del tessuto perduto a causa di malattia. 

L’attacco clinico è una misura dello stato della malattia parodontale. Esso misura, con una sonda parodontale, la distanza in millimetri tra la giunzione amelo-cementizia (il confine fra corona e radice del dente) ed il fondo della tasca. Si può anche calcolare sommando la recessione gengivale e la tasca parodontale. In presenza di infiammazione gengivale o quando la malattia parodontale ha causato una perdita di sostegno e osso attorno a un dente, la quantità di attacco clinico del dente diminuisce. Mediante la sonda parodontale – uno strumento utilizzato per la diagnosi – il dentista può misurare in millimetri la diminuzione dell’attacco clinico. L’attacco clinico può variare a seconda dello stato di infiammazione gengivale, del tipo di sonda utilizzata, della pressione applicata, dalla presenza di tartaro e da altri fattori. La misura dell’attacco clinico rimane comunque la migliore indicazione dell’entità della malattia parodontale del paziente ed è indispensabile per la diagnosi e per la formulazione di un corretto piano terapeutico.

 

Esempio di misurazione dell'attacco clinico.

 

Articoli Correlati

La tasca parodontale è una delle espressioni...

Molte persone sono angosciate dall’idea di avere la “piorrea” (è...

Definizoni Correlate

Con il termine migrazione dentale si intende...

Un difetto osseo parodontale è un riassorbimento della componente...

Risposte Correlate

No, la malattia parodontale non è una malattia ereditaria.

L’igiene orale per molti anni è stata considerata la “pulizia dei...

trova-parodontologo