24 Agosto, 2019
Banner Top
Cosa sono gli impianti post-estrattivi immediati?

Un dente non recuperabile per grave malattia parodontale, carie destruente o frattura della radice va estratto. Un impianto dentale è una vite, generalmente in titanio, che va a prendere il posto di una radice andata perduta.

Un impianto inserito direttamente nell’alveolo subito dopo l’estrazione del dente viene definito impianto post estrattivo immediato. Non sempre è però possibile procedere nello stesso momento anche al posizionamento del dente vero e proprio sull’impianto post-estrattivo immediato.

Questa possibilità dipende principalmente dalla stabilità della vite all’interno dell’osso in cui l’implantologo l’ha posizionata: solamente in presenza di una alta stabilità e di condizioni ideali di carico durante la masticazione il clinico può decidere di procedere anche all’applicazione del dente: questa procedura viene definita carico immediato.

Possiamo quindi descrivere due situazioni che si possono verificare:

  • impianto post estrattivo immediato:
    estrazione del dente
    inserimento dell’impianto nell’alveolo rimasto senza radice
  • impianto post estrattivo immediato a carico immediato:
    estrazione del dente
    inserimento dell’impianto nell’alveolo rimasto senza radice
    rilevamento della posizione dell’impianto mediante un’impronta dei denti
    costruzione e avvitamento del dente (o dei denti)  sull’impianto (o impianti) appena inserito

A cura della Commissione Editoriale della
Società Italiana di Parodontologia e Implantologia

gengive - Logo SIdP

Related Article