28 Novembre, 2020
Banner Top
Giornata Mondiale delle Gengive Sane 2020

Perchè le gengive sanguinano

Potresti aver notato che le gengive sanguinano di tanto in tanto senza alcun motivo, almeno per nessuno dei motivi che ti vengono in mente o che conosci. Ad esempio, quando ti lavi i denti o quando mordi un panino o una mela. Oppure a volte potresti trovare tracce di sangue sul cuscino al mattino. Potresti pensare che questo non sia un grosso problema e che potrebbe essere normale. Ma non lo è. Le gengive non dovrebbero sanguinare spontaneamente senza una buona ragione, proprio come le altre parti del corpo non dovrebbero sanguinare senza motivo.

Le gengive sanguinanti non sono assolutamente un segnale da trascurare e considerare normale – sono infatti un segno che stai sviluppando o soffrendo di malattie gengivali. Sono un segnale di avvertimento e dovresti agire immediatamente fissando un appuntamento con il tuo dentista per una valutazione parodontale.

Che cos’è una malattia gengivale e perché ti riguarda?

Esistono due tipi principali di malattie gengivali: la gengivite, la forma lieve e reversibile e la parodontite, la forma più grave e irreversibile. Entrambe le forme sono causate dalla placca dentale, costituita da centinaia di microbi che si attaccano alle superfici dei denti e attaccano il tuo corpo. Se questi microbi non vengono rimossi meccanicamente in modo efficiente e regolare, ad esempio spazzolando o con il filo interdentale, causano gengivite e spesso anche parodontite, un’infiammazione dei tessuti che circondano i denti.

Le conseguenze della malattia delle gengive

La malattia delle gengive può avere due tipi di conseguenze, nella bocca e nel resto del corpo. A livello locale, in bocca, la malattia gengivale può innescare per esempio alitosi e causare lo spostamento dei denti e alla fine la loro caduta creando problemi con la masticazione, durante l’eloquio , oltre a causare seri problemi estetici. Nel resto del corpo, le malattie gengivali sembrano contribuire allo sviluppo o all’aggravamento di malattie gravi come diabete, malattie cardiovascolari, malattie renali croniche, disfunzione erettile, artrite reumatoide, Alzheimer e persino alcuni tipi di cancro . Questo effetto a distanza è possibile per due motivi: i batteri presenti a livello della gengiva possono passare nel flusso sanguigno e causare infiammazione sistemica e possono anche migrare verso altre parti del corpo distanti dalla bocca.

La parte subdola è che la malattia gengivale spesso non provoca dolore. Se il tuo dente si caria a un certo punto ti farà male e questo ti farà visitare il tuo dentista. Ma poiché la malattia gengivale di solito non provoca dolore acuto può andare inosservata per molti anni. In effetti, se hai più di 35 anni, è probabile che tu abbia un certo grado di malattia gengivale. Se sei un maschio, se fumi, se soffri di diabete o pre-diabete, allora hai un rischio ancora maggiore di sviluppare malattie gengivali.

 

La malattia gengivale non può mimetizzarsi

Fortunatamente, la malattia gengivale non può mimetizzarsi. Ha chiari segnali di avvertimento. Quindi, le gengive rossastre e gonfie – e le gengive sanguinanti in particolare – sono dei campanelli d’allarme. Le gengive sanguinano semplicemente perché sono malate.

Secondo il “Dossier sulla malattia parodontale” pubblicato dall’EFP e disponibile su www.efp.org, è probabile che la malattia gengivale sia la condizione cronica più comune subita dalla popolazione europea e che abbia certamente un grande impatto sulla sanità pubblica, economica, e sociale

Tuttavia, la buona notizia è che la malattia delle gengive è facilmente prevenibile e curabile nella maggior parte dei casi.

La Federazione europea di parodontologia (EFP), la principale organizzazione scientifica al mondo che si occupa di salute delle gengive e malattie gengivali, il 12 maggio dedica la sua iniziativa di sensibilizzazione globale “Gum Health Day 2020” all’importanza di riconoscere le gengive sanguinanti come un segno di malattia e un motivo per chiedere un aiuto qualificato.

A cura della Commissione Editoriale della
Società Italiana di Parodontologia e Implantologia

gengive - Logo SIdP

Related Article

error: Copyright Gengive.org