22 Marzo, 2019
Banner Top

Difetto verticale

Un difetto verticale è un difetto osseo parodontale caratterizzato da una quota di riassorbimento maggiore su un dente rispetto al dente adiacente.

All’esame radiografico, il livello osseo si presenta obliquo, con diverse altezze su denti contigui. Questo avviene quando denti contigui perdono attacco clinico e osso con velocità e modalità differenti. Un difetto verticale può presentare 1, 2 o 3 pareti: maggiore è il numero delle pareti, minore è il danno e maggiore è la possibilità di guarigione del difetto.

La diagnosi del tipo di difetto viene fatta dal dentista combinando l’esame clinico all’esame radiografico. Questo difetto si presta ad un’efficace terapia parodontale chirurgica, generalmente mediante specifiche procedure rigenerative.

A cura della Commissione Editoriale della
Società Italiana di Parodontologia e Implantologia

gengive - Logo SIdP