18 Luglio, 2019
Banner Top
La clorexidina è efficace nella cura della parodontite?

La Clorexidina si trova alla base di molti prodotti indicati per prevenire o trattare le infezioni batteriche.
La clorexidina è una molecola con proprietà antimicrobiche, anti-infiammatorie e antiplacca. Proprio per questo viene utilizzato spesso in ambito odontoiatrico. Infatti, può essere presente in collutorio, spray, gel o dentifrici prescritti durante il trattamento delle infiammazioni. Il dubbio di alcuni pazienti è se la clorexidina è efficace nella cura della parodontite.

 

La clorexidina è il principale antisettico utilizzato nel trattamento della malattie gengivali. Essa può essere usata come supporto chimico. Il suo uso deve essere, però, regolato dietro prescrizione del dentista o dell’igienista dentale. Infatti, dal momento che si tratti di un’antibatterico, può causare alcuni transitori effetti collaterali: i più frequenti sono l’alterazione del gusto e la pigmentazione dentale.

 

A questo proposito, alcuni prodotti a base di clorexidina sono specificatamente formulati per prevenire o limitare il grado di pigmentazione dei denti. Infatti, esistono dei collutori a base di questo antibatterico. Bisogna prestare attenzione agli eventuali effetti collaterali, come una modifica momentanea del microbioma all’interno della bocca. Usare i collutori a base di clorexidina può essere controproducente.

 

Il dentista e l’igienista dentale sapranno suggerire modalità di somministrazione e concentrazioni appropriate per ogni singolo paziente. In questo modo la clorexidina è efficace nella cura della parodontite.

A cura della Commissione Editoriale della
Società Italiana di Parodontologia e Implantologia

gengive - Logo SIdP

Related Article