Articoli

Articoli

Numerose ricerche scientifiche hanno constatato la relazione bidirezionale di diabete e parodontite. Rilevare la parodontite e trattarla per tempo può ridurre significativamente le complicanze del paziente diabetico
Sebbene il diabete abbia raggiunto una diffusione elevata nella popolazione italiana, la percezione delle conseguenza della malattia non è forse del tutto concreta: molte complicanze del diabete potrebbero essere attenuate con semplici provvedimenti che vanno dalla modifica degli stili di vita, a una diagnosi precoce associata ad interventi terapeutici per ottimizzare il controllo glicemico.
Il diabete mellito è una malattia metabolica, che evolve in una condizione patologica complessa e potenzialmente grave, che ha alla base uno stato di iperglicemia cronica (il glucosio nel sangue ha livelli alti e superiori alla norma).
La parodontite, comunemente conosciuta anche come piorrea, è una malattia infiammatoria multifattoriale molto comune, che può manifestarsi in forma aggressiva oppure cronica, provocata da alcuni ceppi batterici, detti parodontopatogeni, presenti nella placca dentaria per effetto della quale le gengive e i tessuti più profondi che circondano e sostengono i denti, si infiammano e possono riassorbirsi.
La clorexidina è una sostanza antisettica con provata aziona antiplacca. È indicata nel trattamento dell’infiammazione gengivale, durante la terapia parodontale o nel post-operatorio.
Lo scopo della terapia della malattia parodontale è innanzitutto l’eliminazione dei batteri contenuti nella placca dentale e nel tartaro. I laser da soli sono inefficaci nel rimuovere i depositi di tartaro dalla superficie radicolare. Quando utilizzati in associazione alla levigatura radicolare (terapia meccanica), non esiste evidenza scientifica che si abbia beneficio ulteriore rispetto alla sola terapia meccanica. L’unica certezza sono i maggiori costi economici per il paziente. Pertanto, ad oggi, la terapia convenzionale rappresenta la migliore terapia possibile per il trattamento della malattia parodontale e la preservazione dei denti nel tempo.
La Parodontite Aggressiva è una forma di parodontite a rapida progressione che può colpire pazienti sistemicamente sani anche molto giovani.  
Pulire bene i denti non è facile ed è importante discutere con il vostro dentista o igienista quali siano le manovre più adatte a voi: non siamo tutti uguali e ciò che funziona nei vostri familiari potrebbe non essere sufficiente per voi!  
Abbonamento a Articoli